Custom firmware Xiaomi e Ninebot for Dummies

di | Febbraio 12, 2020

In questa guida chiamata “Custom firmware Xiaomi e Ninebot for dummies” cercherò di dare delle direttive che permetteranno, anche ai più negati ed inesperti come dice il titolo, di creare un firmware personalizzato per monopattini Xiaomi e Ninebot quali M365, M365 PRO, Ninebot ES1, ES2, ES4 e MAX G30.

I consigli di MonopattinoItalia: in cerca di un porta cellulare da monopattino? In tantissimi lo abbiamo! Economico ma molto solido! Le sue recensioni parlano chiaro!

Cos’è il firmware?

Firmware: “Insieme delle istruzioni e delle applicazioni presenti permanentemente nella memoria di un sistema e che non possono essere modificate dall’utente”. In soldoni il firmware è quel software interno al monopattino che da le direttive su come farlo funzionare, compatibilmente con le sue caratteristiche meccaniche ed elettroniche. Praticamente tutti i dispositivi elettronici un minimo complessi hanno un firmware che spesso è possibile aggiornare, tramite annunci della casa madre, per migliorare le funzionalità del prodotto. I firmware prodotti dalle case madri dei monopattini presentano parametri che spesso fanno lavorare il nostro mezzo in modo molto rilassato, non sfruttandone la piena potenza o comunque facendolo operare in limiti di iper sicurezza. I firmware inoltre possono imporre limiti di velocità a seconda della zona in cui viene prodotto. Vedi ad esempio il Ninebot MAX G30 che a seconda del paese di acquisto può arrivare a 25 o a 30 Km/h.

Ritieni possa essere interessante questo articolo? Metti mi piace alla nostra pagina e prosegui nella lettura!

Perchè modificare e come modificare un firmware

Modificare un firmware per Xiaomi e Ninebot significa andare a modificare i parametri definiti dalla casa madre. Possiamo così aumentare la velocità massima ed accelerazione, nonchè svariati altri parametri per adattare il tutto alle nostre esigenze e stile di guida. Il tutto si esegue a costo zero. Per personalizzare il firmware basterà recarsi nei siti che vi lascerò in descrizione. Successivamente dopo avere selezionato il vostro modello di monopattino è possibile impostare i parametri che più vi aggradano e cliccare per produrre un file .Zip che caricherete poi nel vostro monopattino tramite applicazioni per Android quali XiaoFlasher e ES DownG.

I Pro e in contro

Creare un firmware personalizzato ha vari pro e contro. Come pro è evidente che si ha la possibilità di dare delle prestazioni extra quali velocità e coppia al vostro monopattino. Tutto questo però inficerà sulla durata della batteria e del vostro hardware, soprattutto se vi spingerete su valori un po’ estremi. Parametri esagerati o non adeguati al vostro stile di guida possono provocare danni al vostro monopattino. Io ritengo che non abbia molto senso cercare parametri al limite dell’elettronica ma bensi parametri sicuri, un po’ di brio in più non guasta, mantenendo un mezzo affidabile sotto ai vostri piedi! Vi ricordo che MonopattinoItalia non è responsabile di danni recati ai vostri mezzi.

E ora…via alla personalizzazione!

Per produrre un vostro firmware personale occorre accedere ai siti https://www.scooterhacking.org/ o https://hackm365.com/ . Userò i termini inglesi quindi per favore traducete la pagina tramite google. Entrambi i siti hanno all’incirca le stesse funzionalità ma in alcuni casi alcune funzioni sono presenti in uno e non nell’altro. Una volta aperti tali siti dovete scegliere il monopattino di cui siete in possesso (badate bene a non confondere M365 con M365 PRO ad esempio) e accederete così alla schermata di personalizzazione. Vi consiglio di leggere prima la guida e poi accedere a tali siti.

Una volta che avete scelto il vostro modello vi apparirà dunque una schermata di personalizzazione tipo questa:

Ora vi citerò uno ad uno tutti i parametri base da personalizzare, basterà cliccare su “Patch” e immettere il valore che più ritenete idoneo. Trascurerò i parametri più complessi, questa guida è “For Dummies” quindi inutile che ci addentriamo in cose troppo avanzate. Posterò i parametri in un ordine standard, a seconda del prodotto che avete o del sito che usate potrebbero essere in ordine diverso o non esserci. L’importante è leggere bene cosa si va a modificare!

PRESETS

I presets sono firmware già preimpostati da noti creators. Se si clicca su uno dei nomi presenti vedrete cambiare alcuni parametri nelle righe più sotto. Queste sono le scelte effettuate dai creators. Potete quindi sceglierne uno “già pronto” o cliccare su “Default” e andare a cambiare i parametri manualmente tramite questa guida.

Base version of your firmware

E’ la versione base del firmware che si va a modificare basandosi sugli originali prodotti da Xiaomi e Ninebot. Se non modificate questa voce sarà preimpostata sulla versione più efficente e testata.

KERS min speed

E’ la velocità minima entro il quale entra in azione il meccanismo che trasforma energia cinetica in energia elettrica per ricaricare la vostra batteria. Dall’app base dei monopattini è già impostabile su bassa, media o alta. Alzando la velocità il KERS entrerà in funzione solo al superamento della velocità impostata e lo percepirete come una sorta di “autorallentamento” del mezzo quando mollate l’acceleratore. Io non modifico questa voce e dall’app lo imposto sul minimo in quanto il KERS ha anche la funzione di proteggere i vostri monopattini da voltaggi extra. Se lo si imposta a 40 km/h sarà sempre disattivato in decelerazione, il monopattino avrà rollio libero. Sul Ninebot G30 MAX è presente la spunta “No KERS” che equivale a impostare il Kers a 40 km/h, cioè inattivo. Il KERS è tanto più “potente” tanto più bassa sarà la motor power constant di cui parlerò tra poco. Da specificare che in frenata invece è sempre attivo e non disattivabile, ed anche li proporzionato alla motor power constant. Per capirne di più leggi un articolo dedicato cliccando qui.

Maximum speed in Normal mode / ECO/ DRIVE / SPORT, Maximum speed

Il titolo è già abbastanza chiaro, tale voce (l’ho riassunta ma ne troverete di simili per ogni tipo di monopattino, ad esempio M365 avrà solo ECO e Normal) permette di impostare la velocità massima in una determinata modalità. Eco drive e sport nel caso di uno M365 PRO o di un Ninebot MAX G30. Tale funzione è utile per sbloccare ad esempio il limite del M365, senza eseguire altre modifiche di potenza il mio M365 PRO raggiunge i 32 Km /h in modalità SPORT solo cambiando questa voce. Ovvio che se impostate 40 Km/h il monopattino non li raggiungerà, ci sono altri limiti! Consiglio di impostare un +2 Km/h rispetto alla velocità desiderata per renderla poi effettiva. Non chiedetemi perchè, ma è così!

Motor start speed

I nostri monopattini hanno bisogno di una spinta minima per attivarsi. Tramite questo parametro è possibile diminuire la velocità di attivazione del mezzo. Di Default è a 5 km/h ma io l’ho impostata a 3. E’ possibile metterla a zero ma si rischierebbe di attivare il monopattino per sbaglio e vedervelo partire da sotto i piedi. Inoltre il monopattino sforzerebe molto in fase di partenza da completamente fermo.

Motor power constant

La Motor Power constant è un valore che aumenta la potenza erogata in modo inversamente proporzionale al numero impostato, ovvero tanto è più basso tale numero tanto più alta sarà la potenza. La base dei nostri monopattini è 51575, più la si abbassa più si avranno coppia e accelerazione e più potenza in salità, un minimo di velocità massima in più. Nel sito sono presenti sotto questa voce dei valori consigliati dai vari modder, alcuni sono molto spinti verso il basso però. Rovescio della medaglia di costanti troppo basse portano ad esaurimento rapido della batteria, surriscaldamenti e rottura del controller del monopattino, soprattutto con persone molto pesanti, che percorrono tante salite o discese (eh, anche quelle vi fregano! il KERS è proporzionato a tale valore, una frenata con motor power constant molto basse genererà molta più energia di quanta ne possa gestire la circuiteria del monopattino). Per capirne di più riguardo questo argomento ho scritto un articolo dove consiglio che motor power constant mettere a seconda del modello di monopattino e del vostro stile di guida e percorsi che fate. Clicca qui per leggerlo.

Cruise control delay

Questo valore indica in termini di secondi quanto tempo serve ad una velocità costante per attivare il cruise control.

Cruise control no beep

Disabilità il segnale acustico quando si attiva il cruise control.

Russian throttle algorithm / Current-based Throttle Algorithm

A seconda del sito può cambiare questa voce ma sono la stessa cosa. Algoritmi sulla base del quale una determinata rotazione dell’acceleratore corrisponde ad un totale di potenza erogata in termini di Watt e non ad una velocità come nel monopattino standard. Praticamente l’erogazione sarà più simile a quella di un motore termico a scoppio rispetto ad uno elettrico e ciò rivoluziona l’esperienza di guida. Il monopattino risulterà più pronto e fluido, in consumo di batteria può aumentare o calare a seconda dello stile di guida. Riguardo questo argomento ho scritto una guida che puoi visualizzare cliccando qui.

Wheel speed multiplier

Questo parametro permette di visualizzare una velocità corretta a seconda dei pneumatici che montate. Ad esempio su uno Xiaomi M365 di fabbrica avremo pneumatici da 8.5 pollici, in questo caso il valore di default di 345 è corretto. Se montate gomme da 10 pollici il valore corretto è 315.

Version spoofing

Questo parametro è spesso attivato di default quando si va a creare un firmware per Ninebot ES ad esempio. Permette di ingannare l’app ufficiale facendogli credere di avere una versione già aggiornata, in questo modo non vi proporrà l’aggiornamento firmware che vi farebbe inevitabilmente perdere le vostre modifiche.

I consigli di MonopattinoItalia: non sai come gonfiare le gomme del tuo monopattino? Ricorda che per non bucare la pressione è importantissima. Utilizza questo compressore portatile! E’ fantastico e molto preciso!

Ecco terminata la lista dei parametri modificabili ed essenziali per creare un vostro firmware. Basterà poi cliccare sul tasto “Patch It” o “Submit Form” per scaricare il vostro firmware personalizzato. Potrete poi installarlo sul vostro monopattino tramite l’app ES DownG o XiaoFlasher appoggiandovi alle guide che ho già redatto e che vi lascio qui (ovviamente usando il vostro firmware appena prodotto e non quello scaricabile dal sito):