Firmware Public/Private Xiaomi V2

di | Novembre 16, 2021

Il recente pacchetto universale Xiaomi V2, dotato di limiti di velocità in regola con il codice della strada Italiano, è stato molto apprezzato e vanta decine di migliaia di installazioni tra i monopattinisti in possesso di questo marchio di monopattini elettrici. Esso è stato molto gettonato anche tra i vari centri di riparazione che si stanno diffondendo in tutta Italia. Monopattinoitalia è qui per proporvi il suo fiore all’occhiello: il nuovo pacchetto firmware Public/Private Xiaomi V2 (acronimo PP).

Per coloro che si interfacciano per la prima volta a questo mondo, il firmware non è altro che il software all’interno della centralina del monopattino. Esso ne definisce funzionamento, parametri, velocità e potenze, erogazione e tanti altri parametri. Il firmware Public/Private Xiaomi V2 è fondamentalmente una modifica (applicabile tramite un semplice smartphone Android) che permette di donare al monopattino 6 modalità di marcia anzichè le classiche 3 previste da Xiaomi (addirittura 2 nei modelli M365 Standard). Il firmware Public/Private Xiaomi V2, oltre a tale peculiarità che lo contraddistingue, permetterà di aumentare la velocità e potenza di Xiaomi M65, Pro, Essential, 1s, Pro2 e Scooter 3. E’ quindi un firmware compatibile con tutti i monopattini di casa Xiaomi.

Il pacchetto Firmware Public/Private Xiaomi V2

Partiamo dalle basi, ovvero cosa prevede il codice della strada Italiano. La legge italiana prevede che i monopattini “siano dotati di limitatore di velocità che non consenta di superare i 20 Km/h (abbiamo aggironato la guida con le ultime direttive del codice della strada di Ottobre 2021) quando circolano sulla carreggiata delle strade e i 6 km/h quando circolano nelle aree pedonali”. Monopattinoitalia ha rispettato questi parametri per sfornare il suo primo pacchetto Xiaomi V2, impostando una modalità ECO a 6 km/h e una Drive a 25 Km/h.

Pecca di quel pacchetto firmware è la necessità di usare la modalità Drive e Sport qualora si volesse viaggiare a velocità “importanti”, e tutto ciò comporta un aumento di consumi (non è la velocità a portare a consumi elevati, bensì l’accelerazione e la coppia). La modalità ECO risulta sfruttabile solo sulle aree pedonali. Le modalità Eco e Drive inoltre, a causa dell’algoritmo classico di accelerazione, risultano meno fluide nella fase decelerazione – accelerazione.

La soluzione a tutto questo è il firmware Public/Private Xiaomi V2, il quale permette di avere un monopattino con limiti totalmente legali (modalità Public) e al contempo un monopattino con modalità Eco/Drive/Sport sbloccate nella loro velocità (modalità Private, da usare appunto in aree private in quanto esenti da limitatore) e con acceleratore ottimizzato, in modo da poter affrontare in tutta tranquillità tragitti in modalità Eco o Drive a velocità corpose, con bassi consumi e con estrema fluidità.

Il firmware Public/Private Xiaomi V2 incorpora quindi 3 modalità nella sua versione Public e altre 3 nella versione Private, intercambiabili tramite una semplice pressione del freno durante l’accensione del mezzo.

All’accensione classica del monopattino tramite il tasto centrale si attiverà la modalità Public. Se invece si tiene premuta la leva del freno durante l’accensione del monopattino tramite il tasto centrale (pressione freno => tasto accensione => rilascio della leva freno) il monopattino accederà alla modalità Private. Per cambiare modalità basterà spegnere e riaccendere il monopattino nella modalità che si vuole attivare.

Come di consueto il firmware è disponibile gratuitamente e su 4 livelli di potenza, in modo da permettere all’utente di scegliere la versione che più gli si addice. Si partirà delle versione più soft, Touring, per passare poi a Smooth, Sport ed infine la più potente, Race.

DISCLAIMER: MonopattinoItalia non è responsabile di eventuali danni recati al vostro monopattino attraverso l’utilizzo dei file scaricabili gratuitamente dal sito. Si ricorda inoltre che il Codice della Strada Italiano impone come limite di velocità per i monopattini elettrici i 20 Km/h. MonopattinoItalia non è quindi responsabile di eventuali sanzioni derivanti dall’utilizzo di tali potenziamenti su suolo pubblico. Se ne prevede pertanto l’uso solo su aree private. Si ricorda inoltre che modificare il firmware di un monopattino per utilizzarlo su suolo pubblico è sempre e comunque un atto illegale. Si prevede l’uso di questa guida solo in caso di utenti che hanno raggiunto la maggiore età.

Caratteristiche firmware Public/Private Xiaomi V2

Per descrivere le caratteristiche di questo pacchetto firmware è necessario elencare prima le funzioni presenti indistintamente sia un modalità Public che Private, successivamente andremo a vedere ciò che contraddistingue le due.

  • PARTENZA A 2 KM/H: il firmware originale prevede di portare, attraverso una spinta, il monopattino a 5 Km/h per attivarlo. Riteniamo che 5 km/h siano troppi e che portino ad incappare in false partenze. Da qui l’idea di ridurre la velocità di avvio a 2 Km/h. Riteniamo al contempo pericoloso metterla a 0 km/h sia per eccessivo sforzo del monopattino sia per il rischio di partenze involontarie.
  • CRUISE CONTROL A 3“: nel firmware originale occorre mantenere velocità stabile per 5″ prima dell’attivazione del cruise control. Abbiamo abbassato il tutto a 3” per facilitarne l’inserimento
  • KERS DISATTIVATO: (kers= recupero di energia in fase di DECELERAZIONE). E’ una opzione già presentata su molti altri firmware per Xiaomi M365 e anch’essa molto apprezzata. Il KERS infatti non recupera molta energia in decelerazione e spesso porta a surriscaldamenti. Il KERS inoltre rende l’esperienza di guida fatta di accelerazioni e decelerazioni, poco fluida. La sua disattivazione porta il monopattino al rollio libero quando si molla l’acceleratore e quindi a percorrere metri su metri a consumi presso chè pari a zero! NOTA BENE: Il freno motore RESTA INVECE ATTIVO IN FASE DI FRENATA.
  • COMPATIBILITA’ CON GOMME DA 10″: tutte le versioni dei firmware possiedono una controparte per pneumatici da 10 pollici. Tutto il resto delle impostazioni è invariato, cambia solo il settaggio per una corretta visualizzazione della velocità a tachimetro.
  • COMPATIBILITA’ CON BATTERIA IN PARALLELO: molti utenti stanno installando batterie extra per aumentare l’autonomia del proprio mezzo. Su firmware classici questo porta ad avere il monopattino perennemente in modalità di ricarica in quanto il monopattino rileva una sorgente collegata alla batteria principale. In questo pacchetto abbiamo sviluppato tre versioni di firmware (Smooth ,Sport e Race) che permettono, tramite la rimozione della modalità di ricarica, di evitare questo inconveniente.
  • FUNZIONE ANTISTRAPPO:  problema noto nei monopattini elettrici è una sorta di vuoto quando si passa dalla fase di decelerazione alla fase di accelerazione, e tale cosa è ancora più percepibile quando si lavora con KERS disattivato. A rimediare questo fastidioso problema ci viene incontro la funzione antistrappo, tramite la quale il motore non viene “spento” in fase di decelerazione ma viene lasciato in uno standby attivo a bassissimo wattaggio “20-30 watt” in modo da farlo trovare pronto quando si vorrà tornare alla fase di accelerazione. Per coloro che amano fare i test a ruota alta, una volta mollato l’acceleratore la ruota continuerà a girare a velocità quasi costante, come se fosse attivo il cruise control. Tale cosa non sarà percepibile su strada e donerà alta fluidità al mezzo.
  • POTENZA FRENANTE MODULATA: la configurazione di tale firmware prevede un ingresso in frenata elettronica più “soft” e modulabile a basse pressioni della leva freno. E’ stata ridotta lievemente la potenza frenante anteriore globale in quanto essa, alle alte pressioni della leva, immette forti energie di rientro dal motore che possono portare a danni alla centralina, soprattutto alle alte velocità. E’ comunque sconsigliato eseguire frenate poderose ad altissime velocità.

Caratteristiche modalità Public

Come abbiamo già accennato, la modalità Public si avvia con accensione classica del monopattino tramite il tasto centrale. Essa presenta caratteristiche molto simili al firmware originale, ma con potenze definite dal firmware che si installa. Se si installa la versione Race ad esempio, si avrà una Sport limitata a 20 km/h ma con tanta potenza ed accelerazione. Tale pacchetto, usato in modalità Public, diventa quindi ideale anche per coloro che non sono alla ricerca della velocità ma solo della potenza. Ecco un elenco più accurato delle caratteristiche della modalità Public:

  • ACCELERATORE CLASSICO: l’acceleratore impostato di serie sul firmware originale Xiaomi e nella modalità Public è uno “Speed based throttle” (acceleratore basato sulla velocità). Tramite tale acceleratore ogni posizione sulla manopola corrisponde ad una velocità prestabilita. Gas a metà corrisponderà a 13 km/h circa, gas al massimo corrisponderà a 25 km/h. Questo tipo di acceleratore permette di avere un cruise control molto stabile nel mantenimento della velocità prestabilita.
  • VELOCITA’ ECO/DRIVE/SPORT: le velocità della modalità Public sono quelle presenti nel monopattino stock e perfettamente in regola con le leggi in vigore, ovvero 6 km/h per la ECO, 20 Km/h per la DRIVE, 20 km/h per la SPORT. Ovviamente a seconda della versione del firmware scelto (Touring/Smooth/Sport/Race) si avranno accelerazioni differenti.

Caratteristiche modalità Private

La modalità Private è una modalità che non prevede i limiti previsti dal codice della strada. E’ una modalità dove il monopattino non ragiona più in termini di velocità ma bensì di potenza erogata. Essa si avvia premendo totalmente la leva freno e tenendola premuta, successivamente premere il tasto di accensione, una volta acceso il monopattino rilasciare la leva freno. Vediamo ora le caratteristiche di tale modalità:

  • ACCELERATORE BASATO SULLA POTENZA: la gestione del gas in modalità Private è totalmente differente rispetto a quella della modalità Public. In questo caso è presente uno “Power based throttle” chiamato anche “algoritmo russo”, ovvero un acceleratore tramite il quale il monopattinista modulerà la potenza fornita al motore. L’acceleratore e il mezzo avranno lo stesso comportamento di un motore termico, come ad esempio quello di una moto o di uno scooter. Tramite questa funzione sarà più facile gestire anche la potenza nelle partenze, dove sarà l’utente a decidere l’accelerazione e la coppia stessa (cosa non possibile con l’acceleratore classico).
  • VELOCITA’ ECO/DRIVE/SPORT: le velocità massime possibili nella modalità Private sono definite dal rapporto tra potenza della modalità stessa, peso dell’utente, percentuale di carica della batteria e percorso che si sta affrontando. Ciò che contraddistinguerà le diverse modalità saranno coppia ed accelerazione (visto che cambiano i watt di ogni modalità stessa), ma sarà possibile viaggiare in ECO anche a oltre 25-30 km/h. Come già citato la velocità non è la principale responsabile dei consumi, ma bensì i watt erogati e quindi l’accelerazione. Per mantenere velocità elevate bastano pochi watt. Nei tanto amati test a ruota alta le velocità in Eco/Drive/Sport risulteranno tutte uguali e corrisponderanno alle massime velocità raggiungibili dal monopattino.

Nella modalità Private anche il cruise control sarà basato sulla potenza e quindi risulterà meno stabile, portando talvolta ad una lenta decelerazione o accelerazione.

Una volta raggiunta la massima velocità si potrebbe incappare in alcuni vuoti: tranquilli, la cosa è normale, non reca danni ed è data dall’incontro tra il motore ed il limite del voltaggio che lo alimenta. Per evitarli una volta raggiunta la velocità massima ridurre parzialmente il gas. Con l’acceleratore basato sulla potenza non ha senso mantenere il gas al massimo ma va dosato.

In conclusione grazie alla funzione private il firmware Public/Private Xiaomi V2 permette di viaggiare ad alte velocità in Eco e Drive, evitando consumi eccessivi dati dagli elevati picchi di corrente erogati in modalità Sport. Il tutto presenterà inoltre una estrema fluidità. Altro trucco è quello di sfruttare il rollio libero dato dalla disattivazione del kers dando colpetti di gas alternati a rilascio dello stesso sfruttando l’inerzia: i consumi caleranno ulteriormente.

Prestazioni e raccomandazioni.

Tema spesso molto caldo è la massima velocità che permettono di raggiungere tali firmware su monopattini M365, M365 Pro, Essential, 1S, Pro2, Scooter 3, in tutti i casi ovviamente solo in modalità “Private”. Va premesso che le velocità dichiarate saranno raggiungibili solo a batteria carica al 100% e andranno a calare man mano. Non si può pretendere un’alta velocità con una batteria al 40%. In linea teorica le velocità raggiungibili saranno:

  • Xiaomi M365 Standard: 32 km/h
  • Xiaomi M365 Pro: 35 km/h
  • Xiaomi Essential: 29 Km/h
  • Xiaomi 1S: 31 km/h
  • Xiaomi Pro2: 34 Km/h
  • Xiaomi Scooter 3: 34 km/h

Nel caso di pneumatici da 10 pollici (clicca qui la guida per l’installazione) grazie al diametro maggiore della ruota stessa di potranno raggiungere velocità 7% maggiori rispetto quelle precedentemente dichiarate.

Tali firmware sono anche ottimizzati per l’upgrade del motore che andremo a recensire prossimamente (clicca qui per la scheda tecnica) e fattibile su tutta la serie Xiaomi. In questo caso tutti i monopattini (a parte Xiaomi Essential) potranno raggiungere i 40 km/h se dotati di gomme da 10 pollici.

Le raccomandazioni riguardano prettamente la scelta del firmware. A seguire nella guida elencheremo le varie compatibilità tra versione del firmware e monopattini stessi. Maggiore sarà la potenza impostata dal firmware e maggiori saranno i consumi e ovviamente il calore prodotto all’interno della centralina del monopattino stesso. La scelta del firmware deve quindi essere oculata, valutando anche il peso del conducente e tipi di percorso. Una persona di 100 kg e che percorre molte salite non potrà permettersi versioni troppo spinte. Un’ottima app quale M365 Dashboard permette di controllare la temperatura di batteria e centralina: è bene non sorpassare i 55° circa. Ricordiamo che Monopattinoitalia lavora più sull’ottimizzazione che sulle potenze esasperate dei propri firmware. Nostro obiettivo è migliorare la qualità e l’esperienza di guida piuttosto che ricercare la massima velocità di punta.

Versioni firmware Public/Private Xiaomi V2

Il pacchetto prevede quattro versioni che differiscono nella potenza in modalità Sport, le modalità Eco e Drive hanno potenza fissa e molto simile a quella stock di M365 Pro/Pro2. Le potenze sone le stesse del precedente pacchetto “Miglior firmware Xiaomi V2” ma ovviamente cambia totalmente l’erogazione in modalità Private, nonchè la struttura in generale. Si ricorda che la velocità massima raggiungibile nelle modalità SPORT delle versioni più spinte è prettamente uguale, cambia solo l’accelerazione (ad esempio Sport e Race avranno stessa velocità di picco). Bastano infatti pochi watt per raggiungere velocità elevate, i watt influenzano l’accelerazione e le prestazioni in salita. Ecco le versioni:

VERSIONE TOURING: la meno potente con i suoi circa 650W di picco. La sua modalità SPORT darà comunque un buon incremento di performance ai monopattini della serie M365/1S/Scooter 3 senza portare ad un esoso consumo di batteria. Utilizzabile anche su Pro1 (porterà ad un lieve calo della potenza massima rispetto al firmware originale ma con ottimizzazione) e su Pro2 (stessa potenza del firmware originale ma ottimizzato). Unica versione installabile su Xiaomi Essential, per godere appieno la potenza erogata dal firmware consigliato abbinare all’installazione di “Max Power Mod” in modo da togliere il limitatore dei 400W che affligge Essential (usare comunque con cautela la modalità Sport).

VERSIONE SMOOTH850W di picco, già citata in altri pacchetti firmware e pluritestata da migliaia di utenti nelle sue versioni precedenti. Porta ad un ottimo incremento di potenza su M365/1S/Scooteer 3 (il massimo teorico a cui possono essere spinti in sicurezza), più che buono l’incremento su Pro2, miglioramento generale delle performance anche su Pro1.

VERSIONE SPORT1000W di picco. Consigliata solo sulla serie Pro1/Pro2. Grande incremento di potenza. Occorre monitorare le temperature della centralina se utilizzata in modalità SPORT. Consigliato inoltre il rinforzo della centralina* tramite aggiunta di stagno alle piste ed eventuale sostituzione dei mosfet nel caso di M365 Pro, soprattutto se il conducente è pesante e si affrontano spesso salite. Il modello Pro2 presenta già una centralina parzialmente rinforzata, si consiglia solo il monitoraggio delle temperature nei mesi caldi.

VERSIONE RACE: la più potente con i suoi 1150W, ovviamente solo per Pro1/Pro2. Di fronte a un evidente aumento del consumo di batteria presenta una accelerazione veramente importante e grandi capacità in salita. A nostro modo di vedere necessario il rinforzo della centralina* e monitoraggio delle temperature, a maggior ragione per conducenti pesanti (necessario su Pro1, consigliato su Pro2).

*RINFORZO DELLA CENTRALINA: il rinforzo della centralina consiste nell’aggiungere stagno ed eventualmente un filo di rame nelle piste posteriori della centralina stessa, dove transitano alti livelli di corrente (qui un video esempio). In questo modo si avrà un aumento del diametro delle stesse che permetterà di non avere surriscaldamenti. Lavoro completo e per utenti avanzati è la sostituzione dei mosfet della stessa con componenti di maggior qualità. Secondo le nostre statistiche non sono stati segnalati danni alla centralina con firmware “Touring/Smooth” (su nessun monopattino, nemmeno dopo migliaia di km), su M365 Pro (prima serie) solo un caso con firmware “Sport” e sporadici casi con firmware “Race” (il tutto senza rinforzi della centralina), su Pro2 (compatibilmente con il fatto che è uscito di recente) nessun danno nemmeno con la versione “Race”.

ATTENZIONE: una corretta pressione degli pneumatici aiuta il motore a sforzare di meno, a limitare i consumi, a prevenire le forature e a raggiungere la massima velocità possibile. Le gomme non vanno gonfiate ad occhio, occorre una pressione precisa (4 bar per gomme originali e 3 bar per gomme da 10 pollici). Spesso aiutiamo utenti che non riescono a raggiungere buone velocità con il loro monopattino, e la maggior parte delle volte è a causa di una pressione errata dei pneumatici! Sappiate che un monopattino appena uscito dalla scatola presenta spesso pressioni che sono la metà rispetto quella consigliate, da li derivano anche le forature precoci! Una scarsa pressione porta inoltre ad una “virtuale” riduzione del diametro dei pneumatici, riducendone la percorrenza per ogni giro di ruota, e quindi la velocità massima! Per quanto riguarda il controllo della pressione abbiamo provato vari prodotti ma un prodotto davvero efficace è questo compressore portatile per monopattino elettrico, versatile per gonfiare l’auto, moto e molti altri prodotti. Preciso, solido, durevole e con display digitale (clicca sull’immagine per accedere al prodotto):

Eco power380W380W380W380W
Drive power600W600W600W600W
Sport power650W850W1000W1150W
Tabella delle potenze delle varia versioni del firmware Public/Private

Compatibilità dei Firmware Public/Private Xiaomi V2

Come già preannunciato tale pacchetto si presenta compatibile con tutti i modelli Xiaomi. L’installazione si presenterà però lievemente diversa a seconda del monopattino di cui si dispone:

  • Xiaomi M365 Standard con dashboard “a pallini”: per installare tali firmware occorre prima predisporre il monopattino alla letture dei firmware a 3 modalità. Grazie a questa predisposizione tramite uno speciale BLE sarà possibile avere la modalità SPORT caratterizzata da un LED verde chiaro.
  • Xiaomi M365 Standard con dashboard PRO: in questo caso si può procedere direttamente con il flash del firmware.
  • Xiaomi M365 Pro: in questo caso è necessario avere installato sul proprio monopattino il BLE 90 (ble = firmware della dashboard). Da li si potrà poi procedere al flash del firmware.
  • Xiaomi Essential: procedere direttamente con il flash del firmware.
  • Xiaomi 1S: procedere direttamente con il flash del firmware.
  • Xiaomi Pro2: procedere direttamente con il flash del firmware.
  • Xiaomi Scooter 3: in questo caso è necessario avere installato sul proprio monopattino il BLE 75 (ble = firmware della dashboard). Tale BLE, tral’altro ricco di funzioni, permetterà una corretta lettura dei nostri firmware. Da li si potrà poi procedere al flash del firmware.

Sicuramente i firmware godranno di upgrade futuri. Se desideri essere aggiornato ti consigliamo di mettere “Mi Piace” o seguire la nostra pagina Facebook:

O di seguire la nostra pagina Instagram cliccando qui sotto:

E per frenare?

L’impianto frenante posteriore dei monopattini Xiaomi prima e seconda serie è di discreta qualità ma ovviamente studiato per velocità di massimo 25 Km/h. Per i più esigenti e per le persone che vogliono sempre viaggiare in sicurezza consigliamo l’upgrade a una pinza di tipo X-Tech (gettonatissima per quanto riguarda il modding dei monopattini Xiaomi). Essa permette di installare inoltre dischi maggiorati e con grande resa estetica. Qui un link all’articolo:

Installazione Firmware Public/Private Xiaomi V2

Per installare i firmware di tale pacchetto “Firmware Public/Private Xiaomi V2” occorre disporre di un telefono Android, successivamente installare l’applicazione M365Downg cliccando sul seguente logo:

Successivamente andremo a spiegarvi come eseguire il tutto a seconda del monopattino in vostro possesso.

Xiaomi M365 Standard con dashboard “a pallini”

Come precedente citato in questo caso occorre predisporre il monopattino alla lettura di firmware con modalità SPORT. La modalità SPORT sarà attiva con un LED verde chiaro oltre al solito verde e bianco. Partiamo dal download di un BLE idoneo cliccando qui.

Successivamente:

Avvia Bluetooth e GPS sul tuo smartphone, accendi il monopattino (per sicurezza attivare anche la modalità aereo sullo smartphone per evitare qualsiasi problema)
● Avvia l’app M365 DownG.
● Il programma eseguirà la scansione per i dispositivi in zona, cliccare sul vostro monopattino che risulterà come MIScooter6560 o nome simile
● Una volta connesso premere il tasto “Check Ver“, dopo un messaggio “Asking Scooter Version” vi compariranno info come il vostro BLE, BMS e DRV. Se non dovessero comparire cliccate Check Ver per una seconda volta.
● Successivamente premere Open Bin e cercare il file appena scaricato, denominato appunto M365_mod_sport.zip
● Cliccare su Flash Bin
● Stai vicino al monopattino
● Attendi il 100% . DONE! Ora il tuo BLE è adatto a ricevere firmware customizzati e potenziati! 

Per non incappare in incompatibità riesegui la procedura fino alla fase “Check ver” e verifica che sulla dicitura BLE compaia la versione 90 (NB: questo BLE non è il classico 90 per Pro, è una versione revisionata per dashboard a pallini). Se non compare riesegui la procedura di flashing fino all’avvenuta installazione. Passa poi alla parte “flash diretto del firmware”.

Xiaomi M365 Pro

Nel caso di M365 Pro (prima versione, non pro2!!) per installare tale pacchetto firmware occorre installare prima il BLE in versione 090. Per M365 Pro sono presenti inoltre due BLE alternativi che permettono di visualizzare la percentuale batteria a monopattino fermo, il tutto con display in tinta classica bianca oppure rossa. Per informazioni clicca qui, per scaricare il Ble 090 classico clicca qui.

Successivamente:

Avvia Bluetooth e GPS sul tuo smartphone, accendi il monopattino (per sicurezza attivare anche la modalità aereo sullo smartphone per evitare qualsiasi problema)
● Avvia l’app M365 DownG.
● Il programma eseguirà la scansione per i dispositivi in zona, cliccare sul vostro monopattino che risulterà come MIScooter6560 o nome simile
● Una volta connesso premere il tasto “Check Ver“, dopo un messaggio “Asking Scooter Version” vi compariranno info come il vostro BLE, BMS e DRV. Se non dovessero comparire cliccate Check Ver per una seconda volta.
● Successivamente premere Open Bin e cercare il file appena scaricato, denominato appunto BLE090_pro.zip
● Cliccare su Flash Bin
● Stai vicino al monopattino
● Attendi il 100% . DONE! Ora il tuo BLE è adatto a ricevere firmware customizzati e potenziati! Passa quindi alla parte “flash diretto del firmware”.

Xiaomi Scooter 3

Potenziare lo Xiaomi Scooter 3 è finalmente possibile grazie al BLE 075. Tale BLE (che non è altro che il firmware che però risiede nel display e non nella centralina come quelli che andremo successivamente ad installare), permette di utilizzare i nostri firmware senza riscontrare errori 41-42 dati da una sorta di incompatibilità tra l’ultimo BLE Xiaomi e tutti i firmware custom. Tale BLE offre inoltre un sacco di funzioni come percentuale batteria e temperatura centralina e batteria a display. Per la guida dettagliata clicca qui (consigliato per scoprirne tutte le funzioni), per proseguire con il download del BLE e la sua installazione clicca qui.

Successivamente:

● Avvia Bluetooth e GPS sul tuo smartphone, accendi il monopattino (per sicurezza attivare anche la modalità aereo sullo smartphone per evitare qualsiasi problema)
● Avvia l’app M365 DownG.
● Il programma eseguirà la scansione per i dispositivi in zona, cliccare sul vostro monopattino che risulterà come MIScooter6560 o nome simile
● Una volta connesso vi compariranno info come il vostro BLE, BMS e DRV.
● Successivamente premere Open Bin e cercare il file appena scaricato, denominato appunto BLE075_V10.zip
● Cliccare su Flash Bin
● Stai vicino al monopattino
● Attendi il 100% . DONE! Ora il tuo BLE è adatto a ricevere firmware customizzati e potenziati! Passa quindi alla parte “flash diretto del firmware”.

ATTENZIONE: Monopattinoitalia è attualmente l’unico sito a livello italiano (e forse anche internazionale) che fornisce firmware di qualità in modo totalmente gratuito, il tutto correlato a spiegazioni dettagliate sul loro funzionamento ed installazione, utili anche agli utenti meno esperti. Tenere aggiornata la nostra pagina impiega molto tempo e risorse. Per aiutarci nel nostro lavoro e per far si che i nostri contenuti rimangano sempre gratuiti, se ti va supportaci con una donazione libera tramite Paypal. Ci permetterà di eseguire continui nuovi test e recensioni sui vari upgrade per i nostri amati monopattini. Se vuoi sostenerci, clicca sul seguente logo Paypal:

Flash diretto del firmware

Come citato in precedenza il flash diretto del firmware va eseguito nel caso di Xiaomi Essential, 1S, Pro2 e Xiaomi M365 Standand + Dashboard Pro. Alla fine dell’installazione consigliamo di leggere l’ultima parte di questa guida inerente alle “domande frequenti”.

Partiamo dal download del firmware, cliccare sul firmware scelto per il download (colonna a DX per gomme da 10 pollici). I file zip vanno lasciati integri e non devono essere scompattati:

Qui firmware per utenti con batteria in parallelo:

Successivamente:

● Avvia Bluetooth e GPS sul tuo smartphone, accendi il monopattino (per sicurezza attivare anche la modalità aereo sullo smartphone per evitare qualsiasi problema)
● Avvia l’app M365 DownG.
● Cliccare su “Connect”, il programma eseguirà la scansione per i dispositivi in zona, cliccare sul vostro monopattino che risulterà come MIScooter6560 o nome simile
● Il programma potrebbe lanciare il messaggio “Press button to your scooter“, se così fosse eseguire un singolo click sul tasto di accensione del monopattino per completare la connessione.
● Una volta connesso vi compariranno info come il vostro BLE, BMS e DRV.
● Successivamente premere Open Bin e cercare il file appena scaricato.
● Cliccare su Flash Bin
● Il programma potrebbe segnalare una eventuale incompatibilità del firmware che potrebbe portare al “brick” del monopattino. Tutto normale in quanto i firmware sono unificati, premere ok.
● Stai vicino al monopattino
● Attendi il 100% . DONE! Ora goditi le nuove prestazioni del tuo mezzo, guida con prudenza e dai un’occhio a questo articolo estremamente utile:

Se apprezzi la modifica, supportaci con una donazione cliccando nella casella qui sotto! Ti ringraziamo anticipatamente!

Qualora si volesse tornare al monopattino come di fabbrica, qui il download dei firmware originali stock (eseguire il flashing come per l’installazione dei firmware potenziati):

Si ringrazia ScooterHacking.org e il gruppo Facebook “Xiaomi m365/Pro/1S/Pro2/Essential Custom Firmware Hub” per aver fornito i file originali.

Sei in cerca di maggior accelerazione e velocità massima? Monopattinoitalia sta testando con soddisfazione il nuovo motore da 350 W (M365 ed 1S montano un motore 250W, Pro1 e Pro2 da 300W) e i firmware di questa guida sono già ottimizzati per tale upgrade. Montaggio plug & play totalmente reversibile, velocità di picco di quasi 42 km/h con pneumatici da 10 pollici, spedizione rapida dall’Italia! Solo per pochi giorni sconto del 10% con codice “MONOPATTINOITALIA”. Clicca qui o sull’immagine qui sotto per la scheda tecnica:

Domande frequenti

Ecco una lista delle domande a cui veniamo spesso sottoposti. Vi postiamo già le risposte per evitare di essere sommersi di messaggi nei vari canali Facebook/Instagram.

  • Installando il firmware perdo la garanzia? Non ci risulta che Xiaomi riesca a risalire alle storia delle versioni di firmware modificate installate nella centralina. Basterà quindi installare il firmware originale (lo trovate in fondo a questa guida) o aggiornare il monopattino da app per riportarlo alle condizioni di fabbrica.
  • L’app ufficiale Xiaomi mi chiede di aggiornare. Se lo faccio perdo la modifica? Le versioni di firmware modificato sono antecedenti alle ultime versioni rilasciate da Xiaomi, per cui l’app vi proporrà sempre un aggiornamento. Se accettate il monopattino tornerà originale.
  • Perdo tanta autonomia con tali firmware? Dipende da come si usa, è impossibile prevedere o quantificare la perdita. Con un corretto utilizzo l’autonomia può addirittura aumentare rispetto il firmware di fabbrica.
  • Come mai non riesco a raggiungere le velocità citate in questa guida? Le velocità citate si riferiscono a una batteria carica al 100%. Al calare della batteria calerà anche la velocità massima.
  • Come mai, durante il test a ruota alta, quando mollo l’acceleratore il monopattino continua ad andare? E’ la funzione antistrappo, la cosa non sarà percepibile su strada.
  • A che temperature devo stare attento? Occorre prestare attenzione a non superare i 50° 55°.
  • Posso montare Sport o Race su M365 o 1S? Tutto è concesso, ma tali firmware richiedono molti ampere, le batterie di questi modelli potrebbero non stare al passo surriscaldandosi o usurandosi precocemente.
  • A che rischi vado incontro se non rinforzo la centralina secondo le raccomandazioni della guida? Gli alti livelli di corrente che passano attraverso la stessa potrebbero surriscaldarne le piste o i mosfet portando alla loro rottura. Sarà quindi necessaria la riparazione o la sostituzione del controller.
  • Posso installare i firmware con Iphone? No, l’app esiste anche per Iphone ma è altamente instabile.
  • Con l’installazione di tali firmware il monopattino frena solo con il posteriore? No. La pressione della leva freno comporta frenata anche con il freno elettrico anteriore.
  • Durante i mesi invernali il mio monopattino ha perso autonomia e prestazioni, come mai? Le batterie al litio soffrono il freddo e il loro rendimento cala, migliorerà con l’aumentare delle temperature.
  • Posso cambiare da Public a Private e viceversa senza spegnere e riaccendere il monopattino? No.

La velocità non ti basta?

Questi firmware sprigionano la velocità massima che può raggiungere il monopattino con batteria originale. E’ possibile avere un incremento extra di velocità (+8 / 10 km/h) montando una batteria in serie a quella originale, in modo da aumentare il voltaggio di alimentazione del monopattino. Riguardo questo ci viene incontro il kit batteria 3s5p venduto da FixitTech completo di cavi, caricatore, custodia con indicatore di carica. Il kit è facilissimo da installare, totalmente plug & play! Per accedere alla scheda tecnica clicca qui o sull’immagine, si attiverà in automatico un codice sconto del 10% su tutto il sito!