Recensione Xiaomi Essential/1S/PRO 2

di | Agosto 7, 2020

Xiaomi ha lanciato nel mercato tre nuovi modelli di monopattino elettrico che vanno a sostituire M365 Standard ed M365 PRO. Tali tre modelli sono molto simili ai predecessori, andremo ora ad analizzarli in questa recensione Xiaomi Essential/1S/PRO 2.

In tale articolo – recensione Xiaomi Essential/1S/Pro 2 vedremo le caratteristiche in comune e ciò che invece li contraddistingue e ne giustifica la differenza di prezzo.

Prima di partire vi lascio comunque link di acquisto e schede tecniche su Amazon, shop che consiglio caldamente per l’acquisto di questi prodotti vista l’ottima assistenza post-vendita e garanzia generale:

Caratteristiche generali.

Xiaomi Essential, 1S, Pro 2 esteticamente hanno linee molto simili ma differiscono infatti in dimensioni. Xiaomi Essential ed 1S infatti misurano (da aperti) precisamente 108 x 43 x 114 cm (come M365 Standard). Il modello di gamma superiore, ovvero Xiaomi Pro 2, misura 113 x 43 x 118 cm, come il precedente Pro. Il mezzo risulta quindi lievemente più alto e con una pedana più larga.

Da questa differenza (oltre che alle dimensioni del pacco batteria) ne consegue anche un peso differente, 12 Kg per Xiaomi Essential, 12,5 Kg per Xiaomi 1S e 14,5 Kg per Xiaomi PRO 2.

Andando a stilare la recensione Xiaomi Essential/1S/PRO 2, emerge che tutti e tre i modelli sono equipaggiati con un nuovo display ad alta visibilità e di tipo LCD (a differenza della serie precedente dove M365 Standard montava un display a 4 led). Tramite questo è possibile visualizzare il tachimetro, livello di carica della batteria, tasto centrale per cambio modalità di marcia ed accensione e spegnimento fari. E’ possibile inoltre visualizzare la connessione Bluetooth e altre info o problematiche del monopattino:

Come sempre leva freno a SX e grilletto acceleratore a DX. Una piccola differenza riguarda la qualità delle manopole, di un materiale spugnoso più economico per Essential, in gomma per 1S e Pro 2.

Batteria ed autonomia Xiaomi Essential/1S/Pro 2

In questa recensione Xiaomi Essential/1S/PRO 2 è opportuno andare a toccare il discorso batteria, elemento che ne giustifica in primis la differenza di prezzo (in quanto è il componente più costoso del monopattino).

Mentre il pacco batteria di 1S è di classica derivazione M365 con 7800 mAh per 280 Wh e quello del PRO 2, anch’esso di derivazione Pro con 12800 mAh per 474 Wh, Essential introduce un nuovo pacco batteria con meno capacità (e quindi più economico), pari a 5200 mah.

Riguardo l’autonomia si parla quindi di:

Ovviamente i tempi di ricarica completa differiscono con la capacità, 4 ore per Essential, 5 per 1S e 8 ore per Xiaomi Pro 2.

Prestazioni e velocità Essential/1S/Pro 2

Tutti e tre i monopattini possiedono 3 modalità di andatura, tra cui una pedonale limitata a 6 Km/h, una Drive che varia dai 15 ai 20 Km/h a seconda del modello, e una modalità Sport che permetterà di raggiungere i 20 Km/h per Xiaomi Essential, 25 Km/h per Xiaomi 1S e Xiaomi Pro 2.

Tali prestazioni sono definite dalla tipologia di motore montato, un 250 W per Xiaomi Essential e Xiaomi 1S (come il predecessore M365), 300 W per il Pro 2 (come il Pro prima versione).

Non solo il motore però è elemento che va a definire le prestazioni globali, ma anche la potenza di picco che dalla batteria va ad alimentare il motore. Secondo i nostri test, eseguiti con app dedicate, si sono rilevate tali potenze (in modalità Sport):

  • circa 400W di picco per Xiaomi Essential (da qui se ne deduce che con software originale non gode di una grande accelerazione).
  • 500 W di picco per Xiaomi 1S
  • 850 W di picco per Xiaomi Pro 2

Dai Watt deriva anche la capacità in salita, 10% di pendenza per Essential, 14% per 1S e 20 % per Pro 2 (ovviamente bisogna anche tenere conto del parametro peso del conducente).

Come per i predecessori, aumentare la potenza e velocità massima di Xiaomi Essential/1S/PRO 2 è possibile. Si potranno raggiungere i 30 Km/h orari circa per i primi due modelli, circa 34 Km/h per il modello Pro 2 (pubblicheremo un articolo a riguardo). Miglioreranno di conseguenza anche la capacità in salita.

Altre caratteristiche generali Xiaomi Essential/1S/PRO 2

Tutti e tre i modelli sono equipaggiati di una sicura frenata grazie al freno elettronico anteriore con E-ABS e il disco posteriore, migliorata la gestione del recupero di energia del freno motore. Migliorata la qualità degli pneumatici, sempre da 8.5″ pollici come i predecessori (ma sarà possibile fare l’upgrade a 10″), tre volte più resistenti rispetto ai modelli più datati. Implementata la qualità dei materiale, parafango maggiorato e dotato di staffe antivibrazioni. Aggiunti catarifrangenti laterali e frontali:

Dall’immagine si può notare l’anello rosso sulla ruota anteriore che contraddistingue il modello Pro 2

Dotato di fanale anteriore e posteriore, più potenti in questa ultima versione:

Faro anteriore nuovi monopattini Xiaomi
Faro posteriore nuovi monopattini Xiaomi

E’ stata migliorata inoltre la gestione del Kers (recupero di energia in decelerazione e frenata) e sostituito il controller (o centralina) con una versione più resistente e meno soggetta a surriscaldamenti/bruciature nelle salite più esasperate.

Sarà possibile connettere tutti e tre i modelli all’app ufficiale Xiaomi nonchè alle applicazioni non ufficiali come M365 Tools / M365 Dashboard.

Conclusioni recensione Xiaomi Essential/1S/PRO 2

Il popolo dei monopattinisti si aspettava grandi upgrade nella seconda serie di monopattini Xiaomi, vedi ammortizzazione integrata, pneumatici maggiorati e una maggior potenza. Il fatto è che tali upgrade hanno un costo, e avrebbero influito in modo importante sul prezzo finale di vendita al dettaglio.

Xiaomi non ha di certo scelto di occupare la categoria dei top di gamma della micromobilità elettrica, ma mantiene la sua presenza in un mercato che va dall’utente che vuole affacciarsi al mondo del monopattino elettrico a chi cerca un qualcosa di più prestante senza spendere una esagerazione.

I prezzi infatti variano da poco più di 300€ per il modello più economico a poco più di 500€ per il suo top di gamma, cifre che possono fare gola anche a chi non ha moltissimi soldi da investire.

Molte persone infatti sono spaventate dallo spendere cifre molto over 500€ per un mezzo tanto innovativo quanto particolare, (anche se alla fine si finisce per innamorarsene) quindi preferiscono partire da un budget moderato. E Xiaomi sa accontentare queste persone (magari con un modello Essential) come anche utenti più esigenti con il modello Pro 2.

Non è da sottovalutare il fatto che, mantenendo caratteristiche e telai simili ai predecessori, Xiaomi non ha tagliato fuori tutto il mercato di personalizzazioni aftermarket instaurato in questi anni e che è uno dei punti di forza dei monopattini di questo marchio. Trovare pezzi di ricambio o upgrade è veramente facilissimo quando di parla di Xiaomi!

Detto questo, rifacendoci ai modelli recensiti, consigliamo il modello Essential a chi vuole un mezzo leggero, economico e che non dovrà affrontare tragitti molto lunghi. La batteria potrebbe scaricarsi in modo abbastanza rapido, anche a seconda del peso del conducente, della modalità di guida e velocità media. Per scheda tecnica e acquisto clicca qui.

S1 è la classica via di mezzo, prestazioni discrete, buona batteria (molto migliore di tutti i modelli clone Xiaomi presenti nel mercato Italiano) e prezzo modesto. Per scheda tecnica e acquisto clicca qui.

Pro 2 è il top di gamma, prestazioni migliori degli altri modelli e grazie al suo pacco batteria ha grossi margini di miglioramento. Gode inoltre di dimensioni più generose per persone particolarmente alte e robuste! Per scheda tecnica e acquisto clicca qui.

Ovviamente vi lasciamo i link per l’acquisto di Essential / 1S /Pro 2. Come sempre consigliamo l’acquisto su Amazon per rapidità nella spedizione, prezzi concorrenziali e soprattutto una impeccabile assistenza post-vendita.