Perchè acquistare un monopattino elettrico nel 2020?

di | Gennaio 12, 2020

Il monopattino elettrico è un mezzo che da anni è commercializzato con successo in paesi come Francia e Stati Uniti, dove viene spesso usato come principale mezzo di locomozione del breve/medio raggio.

Esso è composto da un telaio, io quale nella parte sottostante la pedana di appoggio racchiude un corpo batterie (spesso di modello 18650 usate anche per le sigarette elettriniche), da un manubrio dove è riposto in quasi tutti i modelli un comodo display il quale indica velocità, carica residua batteria, fanali accesi ed eventuali collegamenti bluetooth nonchè modalità di guide (comfort, sport, ecc), da gomma anteriore e posteriore (che possono essere piene oppure con camera d’aria), freno a disco o integrato nel motore stesso, e corpo motore che si trova generalmente all’interno del cerchione anteriore.

Ma se esistono da anni, perchè se ne parla tanto solo ora? Semplice, Dal 1° gennaio 2020 i monopattini elettrici sono equiparati alle biciclette, a patto che abbiano una potenza massima non superiore a 500 W e non superino i 20 km/h. Lo stabilisce la Legge di Bilancio (160/2019 – art. 1 comma 75). Questo significa che d’ora in poi con i monopattini elettrici che rientrano nei limiti citati si potrà circolare ovunque, come in bicicletta; senza obbligo di casco, assicurazione né patente. Restano escluse dalla circolazione solo le autostrade, le tangenziali, le strade extraurbane principali, le aree pedonali e i marciapiedi.

Il monopattino si presenta quindi come un mezzo economico, compatto, che si può posizionare ovunque e che non ha spese di gestione fisse. Non presenta obbligo di casco, di spese assicurative o di bollo.

Ma quanto costa girare in monopattino elettrico? Le società di noleggio spesso impongono come tariffa 1€ a noleggio + 10 cent di € al minuto. Il che vuol dire che per un’ora di utilizzo si spendono 7€.

E se io me lo comprassi perchè vorrei utilizzarlo quotidianamente? Bene, a parte il costo di acquisto iniziale, che per un monopattino medio si aggira tra i 180 e i 400 €, l’unica spesa da sostenere è l’elettricità per la ricarica delle batterie. Quanto costa ricaricare la batteria di un monopattino? Ricaricare completamente la batterie di un monopattino, nei modelli più standard (ad esempio Xiaomi M365) costa solamente 5-6 centesimi di euro. E quanti km posso percorrere con una carica completa? Mediamente 20 km. Ciò vuol dire che percorrere un chilometro in monopattino costa esattamente 0,3 CENTESIMI DI EURO.

Chiudo questo breve articolo con questa riflessione: spesso ci si trova ad accendere l’auto (magari a diesel) per percorrere 1 o 2 km. Avete mai tenuto conto di quanto gasolio utilizza l’auto per questi accendi spegni, senza contare l’usura a cui è sottoposto il motore che è fatto per tutto fuorchè gli accendi-spegni per brevi tragitti?