Guida alla scelta degli pneumatici per monopattino elettrico

di | Gennaio 10, 2020

Chiunque sia possessore di un monopattino elettrico sa che nonostante la manutenzione sia minima, gli pneumatici sono probabilmente il primo elemento alla quale ci si dovrà dedicare. Quanto dura un pneumatico da monopattino elettrico? O meglio parlando al plurale, quanto durano le gomme del monopattino? Adoro spulciare siti esteri dove il monopattino è realtà quitidiana da ormai anni ed anni, e posso affermare che salvo forature su può arrivare a 2500 – 3000 km senza problemi. E quanto costano le gomme del monopattino? Il prezzo medio delle gomme del monopattino elettrico si attesta tra le 12 e le 25 euro l’uno, a seconda del tipo e del marchio.

Pneumatici per monopattino elettrico con camera d’aria o pieni? E’ doveroso fare una distinzione tra le principali gomme per monopattino elettrico. Esse infatti si distinguono prettamente in tre categorie:

  • gomme a camera d’aria
  • gomme a nido d’ape
  • gomme piene

Tutte le gomme hanno pregi e difetti, cercherò ora di riassumerli per orientarvi al meglio nel vostro futuro acquisto, a seconda delle vostre esigenze e peculiarità.

CONFRONTO PNEUMATICI PER MONOPATTINO ELETTRICO

In questo confronto di gomme per monopattino elettrico mi manterrò sulla misura di 8 pollici e mezzo, misura universale adottata dalla maggior parte dei monopattini elettrici tra cui il gettonatissimo Xiaomi M365 e Xiaomi M365 PRO.

PNEUMATICI PER MONOPATTINO ELETTRICO A CAMERA D’ARIA

Parto con la descrizione di questi pneumatici in quanto sono quelli che ritengo al top per qualità di guida, comfort, performance ed autonomia. GLi pneumatici a camera d’aria sono leggeri, quindi mantengono ottime prestazioni ed autonomia di carica, nonchè molto confortevoli in quanto ammortizzano naturalmente le asperità presenti sull’asfalto. Gli pneumatici a camera d’aria sono quasi un obbligo nei monopattini elettrici non ammortizzati come Xiaomi M365 e Xiaomi M365 PRO. Conferiscono la miglior tenuta di strada, e sono anche quelli fisicamente più grandi (gli pneumatici per monopattino elettrico pieni e a nido d’ape mediamente misurano mezzo pollice in meno) e larghi. Manovrabilità in curva eccelsa, buona tenuta anche sul bagnato. Fatta questa descrizione trovo giusto dirvi quale sia il miglior pneumatico per monopattino elettrico a camera d’aria. Dalla mia esperienza personale e da ore di lettura su forum esteri posso affermare che i migliori siano gli CST V3 della myBESTscooter. Il prezzo non è dei più economici, ma forniscono camera d’aria dedicata e doppio strato e la gomma è molto spessa. Non badate alla foto del link Amazon, in realtà una volta montati sono tondi e belli larghi.

Ed ecco una foto della gomma montata:

Gomma CST V3, clicca sull’immagine per trovarla nello store Amazon

PNEUMATICI PER MONOPATTINO ELETTRICO A NIDO D’APE

Sono pneumatici facilmente reperibili, e cercano di raggiungere un compromesso tra una buona durata e difficoltà alla foratura mantenendo performance e comfort di guida del monopattino. In realtà si avvicinano di più alle gomme piene, dando comunque un comfort differente e delle prestazioni e autonomia migliori. Il mercato offre molte gomme di questo tipo, ma trovo giusto elencarvi le uniche che ritengo meritevoli di acquisto.

Il primo modello è un pneumatico a nido d’ape con una carcassa molto morbida, in realtà non la classica gomma “plasticosa”. Il prezzo non è bassissimo, ma è la gomma che più si avvicina come comfort alla gomma a camera d’aria.

Altra alternativa molto gettonata è lo pneumatico a profilo squadrato, che ritengo molto carino a livello estetico ma un po spigoloso quanto è ora di affrontare una curva, soprattutto all’inizio quando l’angolo è ancora molto “vivo”.

E ora passiamo ad un grande classico, gomma con profilo standard e nido d’ape. Non eccelso il comfort per via della rigidità della gomma, prezzo relativamente basso e comportamento standard.

PNEUMATICI PER MONOPATTINO ELETTRICO PIENI

Sono gli pneumatici più facilmente reperibili, hanno una struttura in gomma abbastanza rigida e totalmente piena. I loro punti di forza sono una totale assenza di rischio foratura e una durata lunghissima, ma peccano molto nel comfort di guida e nelle prestazioni. Sappiate infatti che un pneumatico pieno pesa mediamente 300 grammi in più, il quale può sembrare una sciocchezza, ma si ripercuote negativamente in termini di velocità massima (circa 2-3 Km/h in meno) ed una autonomia marcatamente ridotta (-20%). Inoltre il comfort di guida cala in quanto trasmettono al corpo del monopattino tutte le asperità del terreno, rendendo la guida più nervosa e addirittura nel lungo tempo mettendo in difficoltà il telaio del monopattino stesso nonchè tutti i collegamenti elettrici. Sono la classica scelta per chi percorre strade tortuose e ha subito molte forature. Posso affermare che molti che le provano le smontano per tornare a pneumatici a camera d’aria.

Qui in esempio con LINK all’acquisto di pneumatici pieni in misura 8 pollici e mezzo (quindi compatibili con la maggior parte dei monopattini elettrici) e di camere d’aria a doppio spessore, che prevengono notevolmente le forature e l’usura da attrito.

Per chi fosse interessato a sostituire solo la camera d’aria e riutilizzare lo stesso pneumatico non posso non farvi conoscere un prodotto molto in voga tra i “foratori seriali” di gomme del monopattino elettrico. Si tratta di una camera d’aria a doppio strato, molto più resistente rispetto l’originale e che resiste meglio agli attriti generati con lo pneumatico.

Con questo spero di essere riuscito a orientarvi sull’acquisto dei vostri prossimi pneumatici per monopattino elettrico. Alla prossima!